venerdì 22 maggio 2009

Le tre donne di Cartesio

Buona sera a tutti,
ho da poco finito un libro bellissimo: "Le tre donne di Cartesio" di Teresa Moure.
Credo si possa vedere come un viaggio iniziatico nell'universo femminile e penso che chi me lo consigliò lo fece sperando potesse aiutarmi a crescere, a trovare sempre nuova forza nell'essere quella che sono.
A leggere la recensione dietro il libro sembrava molto più incentrata sulla vita del filosofo, ma Cartesio è solo un momento strumentale a far conoscere le tre figure femminili, che in sè raccolgono tutto l'universo femminino e mostrano come in una sola donna vi siano più espressioni di questo lato del mondo. Non se riesco a spiegarmi: una di loro è contemporaneamente amante, madre, strega, fata, curatrice, saggia, per esempio e così tutte hanno in loro molti attributi che in ognuna, quando si manifestano, le fanno dire: "E' venuto il momento di essere veramente me stessa"...
Eppure non smettono di essere ciò che erano prima, nè non saranno più quello che avrebbero avuto ad essere in un domani.
Insomma...comunque io sia stata ieri, comunque sia oggi e comunque sarò domani devo sapere che in ogni momento sono sempre me stessa. Inutile essere insoddisfatta o recriminare o pensare che gli altri mi obblighino a essere qualcos'altro, gli eventi possono spingermi a fare delle cose che non avrei mai pensato o voluto, possono mostrare una me confusa, arrabbiata, distratta, cafona, bon-ton, e altre mille cose....in ogni momento ed in ogni caso però sarò sempre io e non dovrò mai ripudiare le mie scelte.
---Ehm...mi sono fatta prendere un po' la mano? Ho scritto in modo un po' confuso?---scusate, ma ci voleva proprio..insomma...a me questo libro ha ispirato queste riflessioni..se qualcun'altro l'ha letto e vuole lasciarmi un suo commento mi fa piacere!!

giovedì 21 maggio 2009

Qui si assegnano oscar

Buon giovedì!! Altro esame dato e passato!! Yuppiduuuuuuuuu!!!!
Per festeggiare ho fatto..ho fatto...ho dormito...già ognuno festeggiata a suo modo:io sono sempre orientata al presente che se ho sonno è meglio dormire, anche perchè sta sera c'è l'ultimo incontro del corso per fidanzati quindi è meglio essere freschi per poter salutare tutti gli amici come si conviene!!
E' strano come quando le cose volgano alla fine e dovrebbero aumentare le certezze, invece le forze mi manchino e la paura di scivolare dalla salita, che prima affrontavo con tanto entusiasmo, mi assalga.
Certo, non posso lasciare che mi paralizzi e questo non succede anche perchè la voglia di far correre le ultime settimane è tanta!! A ben pensarci però il tempo non è certo il compagno di viaggio più pigro che ci sia, dato che in un amen, dalla settimana scorsa, siamo arrivati a oggi che mi sembrava tanto lontano.
Oggi non posterò nessuna ricetta, però devo proprio aggiungere il meraviglioso premi che mi è arrivato dalle "Due Broccole in cucina", le quali non mancano mai di essere meravigliosamente presenti con i loro commenti!!Io invece lo girerò a .....
Maya, l'Ape felice
Laura, the happy house wife
Le pappe di Alessandra
Nonna Ines in cucina
.....e....
Sapori DiVini

lunedì 18 maggio 2009

Waiting for...

the week-end...lo so, è appena iniziata una nuova settimana, ma io già aspetto il prossimo fine settimana, perchè almeno avrò già finito l'esame che mi assilla e terrorizza da mesi.
Inoltre le previsioni (e va bene che non ne stanno beccando una però non si sa mai...) dicono che da mercoledì si toccheranno i 35 gradi..ma vi rendete conto?'Io che già adesso sono in stato catatonico (uno dei motivi per cui scrivo poco poco...) mercoledì cosa divento?? Aiuto!!!
Adesso vado a comprarmi un po' di cose per l'esame e qualche gonna che sono a secco e necessito onde mantenere una qualche mobilità.
Però, dato che è più di una settimana che non faccio sentire ecco un piatto che può risultare poco stagionale, ma che si rivela anche buono freddo per cui...

Penne Fashion


Ingredienti: 100 gr. prosciutto crudo
1 dl. di latte (facciamo un dl? Non so di preciso...)
penne per due
pisellini a go go
Pepe nero, curry...tutte le spazie che il vostro naso vi suggerisce.

Mentre mettete a bollire l'acqua, la salate e fate cuocere la pasta, mettete in un pentolino il prosciutto fatto a brandelli da bollire nel latte con i pisellini.
Quando la pasta è cotta il latte dovrebbe essere evaporato, il prosciutto aver assunto un bel colorito, i piselllini essere pronti. Quindi potete saltare le penne con il condimento nel padellino in cui l'avete preparato, mentre unite le due parti, aggiungete le spezie.

Hem...all'inizio di questo post c'è scritto "buon lunedì a tutti"..la verità è che avevo iniziato a scriverlo nel giorno dichiarato, ma poi mi sono dimenticata di quello che stavo facendo, poi gli esami e alcuni problemi con fastweb che....insomma fino ad oggi non si è parlato di scrivere!!

sabato 9 maggio 2009

Contro la fiacca primaverile..



Vi regalo un ricordo zuccherino...carina da cantare mentre si cucina :))









Con un poco di zucchero


In tutto ciò che devi far
Il lato bello puoi trovar
Lo troverai e...Hop! Il gioco vien!
Ed ogni compito divien più semplice e seren
Dovrai capir che il trucco è tutto qui!

Con un poco di zucchero la pillola va giù.
La pillola va giù, la pillola va giù.
Basta un poco di zucchero e la pillola va giù.
Tutto brillerà di più.

Se il pettirosso il nido fa
Un po' di sosta mai non ha
Che compito scappar di qua e di là.
Ma nonostante il suo daffar non cessa mai di cinguettar
Lui sa, che allor, più lieve è il suo lavor!

Con un poco di zucchero la pillola va giù.
La pillola va giù, la pillola va giù.
Basta un poco di zucchero e la pillola va giù.
Tutto brillerà di più.

Allorchè vola avanti e indietro un'ape intenta al suo lavor
Non si stanca mai nè smette di ronzar
Poichè ogni tanto può sostar
Un po' di miele ad assaggiar

E ancor.....
Trovar...
Che dolce lavorar

Con un poco di zucchero la pillola va giù.
La pillola va giù, la pillola va giù.
Basta un poco di zucchero e la pillola va giù.
Tutto brillerà di più.

Dove vi porta il vento questo fine settimana?
E ricordatevi di fare torte di rose per la raccolta a non finire!!

martedì 5 maggio 2009

Risotto P&P

Ecco, come promesso, la ricetta che tutti stavate aspettando (Eheheheh)
Le indicazioni in causa riguardano un risotto, anzi il Risotto

Il Risotto P&P (ovvere pere & pecorino)


Ingredienti: Riso
pere rosse
pecorino grattuggiato
un po' di pepe
vino bianco

Ora, mettete pure a cuocere il risotto in un pentola larga con l'acqua che basta per farlo cuocere. Intanto ammorbidite le pere cuocendole nel vino, ma senza farle diventare molli (io le ho fatte andare nel microonde a 650 w per 5 minuti).
Quando il risotto è cotto, aggiungere le pere, il pecorino e un po' di pepe, mantecare il tutto con una forchettata di burro.
Ok...ora siete pronti per servire!!!!
Buon appetito!!


Premi e Maggio!!

E' iniziato maggio con un timido sole che già scalda la città e tante cose da fare!
Intanto ho due bellissimi premi a cui rendere giusto onore: il primo arriva dal blog di Betty ed èBello vero? Non sono sicura di meritarlo, ma per mettere un po' in camuffa che è tanto che non posto nulla entro oggi aggiungerò una ricettina semplice e simpatica che possa gustarvi.
Ecco i 5 blog eletti che riceveranno questo premio:
Sapori DiVini
La cucina incantata
Due broccole in cucina
La cuoca avvenente
I piaceri della vita
L'altro premio è
Dai deliziosi Luca e Sabrina...devo scrivere una barzelletta..hum....se c'è una parola un po' così va bene? Mi dispiace sempre scrivere cose che possano urtare la sensibilità di qualcuno perchè su internet non ci sono filtri per il pubblico..comunque per questa barzelletta penso più che altro ai bambini, anche se è abbastanza ok dato che me l'ha raccontata mia nonna (all'epoca sui 75, n.d.r.) quindi..fuoco alle polveri!!

--- Due cittadini, in una domenica di sole, avevano deciso di fare una scampagnata. Mentre passeggiano lungo una stradina tra i campi vedono, proprio nel mezzo di uno di essi, un grande e bellissimo albero. Si fermano per ammirarlo, quando accanto a loro passa un contadino che decidono di fermare per chiedergli di rispondere ad un quesito su cui stavano discutendo da qualche minuto: " Scusa buon uomo, vorremmo sapere se ci saprebbe dire se quell'albero è maschio o femmina?"
Il contadino con aria pensosa:" Da qui è difficile dirlo, dovreste avvicinarvi un po' di più"
I due, incuriositi si incamminano sotto le fronde dell'albero. "Ancora un po' di più, quasi a toccare il tronco...." sono le indicazioni. Finalmente il contadino esclama:" Sicuramente maschio: con due coglioni così sotto!!!"---

Questo ambitissimo riconoscimento invece lo passo ai blog:
Magica Sorby in cucina
Cuoche dell'altro mondo
Lo spilucchino
A Gunther di Papille vagabonde (di lui cito il nome perchè ha 2 blog e non so a quali dedicarlo)
Maria Rita