giovedì 15 ottobre 2009

Treccia...ma come la chiamo??

Avevo pensato di chiamarla "Viva l'Italia", ma poi ho pensato che le carote facevano più Irlanda che non Italia e visto che non ci hanno reso la vita facile alle qualificazioni mondiali di calcio, non ho voluto dar loro tanto onore (per favore, io sono in clima mondiale con il fidanzato super appassionato di calcio, ma saranno solo l'estate prossima!! Disintossicatemi....!!)
Fatto sta che ho in seguito pensato di dedicarla all'autunno, ma visto che ho in mente di farne un'altra molto più a tema ho preferito lasciar ancora perdere...il nome quindi qual'è??
"Fool Garden" ovviamente!!
Devo ringraziate itunes per questa provvida ispirazione!!
Dunque, visto mamma e papà di tutto il mondo?? Fare le cose importante con un sottofondo musicale è propedeutico alla migliore riuscita dell'operazione!! In effetti sono così presa dal canticchiare che non so nemmeno cosa sta scrivendo...nel caso il post non abbia senso, lasciatemi un commento di avvertimento :P!! Ma c'è un modo per mettere vere ed espressivissime emoticon??
Mah..Intanto vi delizierò (bum, bum..ma posso dirlo se ieri ho sentito un politico definirsi "L'Eletto degli Eletti") con la ricetta per cui vi siete collegati!!

Treccia Fool Garden

La base quella della treccia Bimby:
Latte 250 gr
Farina 550 gr
Olio d'oliva 50 gr
zucchero 1 cucc.no
sale fino 10 gr
lievito di birra 1 cubetto
uovo 1
tuorlo 1

Unite tutti gli ingredienti e mescolate e impastate e lottate finchè non avete ottenuto un impasto morbido e che non si appicichi alle pareti della ciotola, in questo caso aggiungete un cucchiaio di farina.
Ora mettetelo a lievitare per un'ora circa.

Il ripieno:
Zucchina 1
Carota 1
Scamorza 125 gr
Pancetta a cubettini


Per prima cosa buttate la pancetta nella quantità che preferite a soffriggere, poi grattuggiate la zucchina e la carota.
Adesso tagliate a cubettini anche la scamorza e mischiate tutti questi elementi insieme in modo che poi siano abbastanza omogenei come ripieno.

Alla fine della lievitazione stendete l'impasto e tagliatelo in tre strisce non troppo sottili nè come spessore, nè come larghezza. Riempitele di impasto, arrotolate e chiudetele insieme ad un'estremità. Adesso intrecciatele, chiudele insieme anche all'ultima estremità, formate un cerchio e lasciate lievitare un'altra mezz'oretta. Spennelatela con il tuorlo e finalmente potete infornare a 200° per 30 minuti. Se quando toccate la treccia la sentite ancora morbida niente panico: è pan brioche, non diventa croccante, comunque potete evitare di spennelarla e lasciarla in forno qualche minuto in più così forma una crosticina piacevolissima!
Buona degustazione ;P!!



6 commenti:

Federica ha detto...

ammazza che buona!!! complimenti!

Gunther ha detto...

dire di chiamarla treccia super treccia all'erbaluce, treccia mediterranea, mi piace idea di farcirla con questi ingredienti di verdura

Sigrid ha detto...

Guarda, sinceramente non avrei mai pensato che un giorno avrei scritto un comment del genere ma... questo è esattamente il tipo di cose che mi fa venire una faaaameeee... :-))) (bella l'idea, me l'appunto, grazie! ;-)

dada ha detto...

Il nome è carinissimo e sembra buonissima

iana ha detto...

Che delizia... sembra fantastica!

sabrine d'aubergine ha detto...

Una traccia carina, "da ragazza", coem te. Mi piace il ripieno di verdure, senza troppi pasticci. E mi piace che sia una ricetta semplice da fare, alla portata di molti. Dunque complimenti! Anche per la tua età.... A presto
Sabrine