lunedì 23 marzo 2009

Lunedì...

Ciao a belli e brutti!!!
Come va? Io forse sto recuperando un po' di forze...marzo mi ha proprio preso male...diciamo più o meno come se mi avesse investito un treno! Vi devo proprio chiedere scusa per non aver circolato nella rete passando a salutarvi o postando...ad esempio ho saltato l'appuntamento del venerdì con mio grande rammarico, ma proprio non ci sarei riuscita causa viaggio nella pianura emiliana.
Devo proprio ringraziare Lucia di Eos perchè mi ha donato questo premio fantastico!!!


Per i 7 blog a cui lo riassegnerò chiedo di pazientare un attimo che devo pensare, scegliere è molto difficile....

Poi grazie a tutti coloro che hanno trovato dolciacchiosa la mia piccolina...nelle foto ovviamente era nella versione "pulita" per la maggior parte del tempo è nella modalità: "mi mimetizzo con l'asfalto!!". Domenica poi siamo andate a fare una passeggiata su per San Luca (Bo) e non vi dico in che stato era...

Per meglio dimostrare la mia riconoscenza e per festeggiare un evento particolare avvenuto ieri posterò una ricetta di casa:
Ragù alla Bolognese
(ovviamente a modo mio)
Ingredienti: Carne macinata
Salsiccia
salsa di pomodoro
necessario per il soffritto (cipolla carota sedano prezzemolo)
sale e pepe
noce moscata
vino bianco o rosso

Mooolto bene. Armatevi di santa pazienza perchè questa ricetta dura almeno un'ora, durante la quale passerete per lo più il tempo a contemplare il sugo che cuoce....a me dà una grande soddisfazione ma posso capire che sia una distorsione e poi, persino io, dopo un po' leggo o faccio altro.
Dunque, torniamo alla ricetta. Mettere in una bella pentola larga olio e il soffritto a soffriggere come si conviene, quando le verdure hanno un aspetto che vi convince (giusto per non dire che hanno un aspetto un aspetto soffritto) aggiungete la carne che precedentemente avevato mischiato e sminuzzato. In rapida successione il pomodoro e il bicchiere di vino o viceversa. Ecco, ora inizia la parte divertente durante la quale..per un'ora potete fare tutto quello che la vita non vi lascia mai il tempo di provare. Con la scusa che state cucinando verrete lasciate in pace e voi potrete dedicarvi alla lettura, alla musica e alla poesia ( o al bungee jumping acrobatico) nella vostra isola felice. Però ricordatevi ogni tanto di mescolare, va bene che il ragù è un ottimo alleato per rallentare i ritmi di vita, ma anche lui ha le sue esigenze. Quando vi sembra che manchino circa 5-10 minuti aggiungete pepe e noce moscata ( io il sale non so proprio dove abiti), mescolate per bene e non abbandonatelo sinchè non finisce di cuocere.
Ecco..ora ve ne offro una forchettata...


P.S. Questo è un buon ragù, ma è molto umido ( complici le quantità di olio e vino e pomodoro che aggiungo, dato che a me il sapore del macinato proprio non piace) però si può fare anche senza il pomodoro e piace lo stesso.

3 commenti:

Le Pappe di Alessandra! ha detto...

Ciao!!!Sembra favoloso il ragù,lo assaggerei proprio volentieri!
Cerca di rimetterti in forze coccolandoti :) !!

Francesca ha detto...

Bellissima Pamina e una favola il ragù che hai atto..bella la foto con le stelline blu!!!

Gunther ha detto...

curati che ti aspettiamo in forma