mercoledì 4 marzo 2009

Inconsapevoli emozioni

Un titolo ricco di fascino e suspence non trovate? Bè, temo che il contenuto del post possa scadervi nel didascalico, ma tra le piccole scoperte che allietano le mie giornate c'è stata la sorpresa di sapere che il mio nick ha retrogusto culinario di cui non ero assolutamente a conoscenza.
Parrebbe dunque che l'Erbaluce risulti essere un tipo di uva bianca tipica del Piemonte, da cui si possono ricavare svariati tipi di vini deliziosi ( mi fido dei siti per questo, io non li ho mi assaggiati).
I figli di Erbaluce sono tre: Erbaluce di Caluso, dal sapore secco e fresco, adatto ad accompagnare pesci di lago o formaggi freschi.
Poi c'è Erbaluce di Caluso Spumante, adatto all'aperitivo, ma buono anche per tutto il pasto.
Ultimo, ma non ultimo, ecco a voi Caluso Passito, dal gusto delicato e pieno, ma mai stucchevole, deve invecchiare almeno quattro anni, cinque se si vuole degustare la versione "Riserva"; è l'ideale accompagnamento di pasticceria secca, formaggi invecchiati.

Thanks to: http://www.alto-piemonte.it

Ho cercato su internet gente a cui non piacesse per cercare di dare un taglio obiettivo alla trattazione, ma a quanto pare, in rete siamo tutti più positivi e poi ho fatto un'altra scoperta...digitando "erbaluce non mi piace" ( immagino capiti spessissimo a tutti gli utenti del web 2.0) è risultato che per una fortuita combinazioni di parole io (!!!) sono tra i primi risultati!!! Yuppiduuu!!!
Va bene...con calma...respiriamo!!!


2 commenti:

Claudia ha detto...

ahahahaha ma pensa tu!!! dai è na bella cosa! sei un passito tu? :-)))bacioni...

Le Pappe di Alessandra! ha detto...

Forte!
E' bello vedersi apparire in google!!!ciao!!!!!